Tosse cardiaca nel cane

Quando si parla di tosse cardiaca nel cane di solito ci si riferisce ad un sintomo comune che si verifica nel momento in cui il nostro amico a quattro zampe sta soffrendo di una malattia cardiaca.

Infatti, i cani possono soffrire di diverse patologie cardiache ed è fondamentale riconoscere i sintomi sin dall’inizio, in modo tale da iniziare la terapia adeguata il prima possibile, azione che permette a Fido di avere più probabilità di ottenere una diagnosi precisa ed una buona qualità di vita.

La tosse cardiaca nel cane è molto comune nei cani anziani, in quelli di razza, negli esemplari di piccola taglia ed in quelli che hanno avuto dei genitori che soffrivano di una patologia cardiaca e se si dovesse verificare è bene accompagnare il cane dal veterinario appena possibile.

Come abbiamo detto in precedenza, la tosse cardiaca nel cane è un sintomo che generalmente indica che il cane soffre di una malattia cardiaca, problema respiratorio che solitamente si presenta insieme ad altri sintomi che possono far sospettare che ci sia un problema cardiaco. Ecco quelli più comuni:

  • Aritmia cardiaca–battiti del cuore irregolari che possono essere troppo veloci oppure troppo lenti;
  • Vari problemi respiratori – difficoltà a respirare, respiro affannoso ed ansimante, soffio al cuore e/o respirazione accelerata sono tra i problemi respiratori che possono presentarsi insieme alla tosse cardiaca nel cane.
  • Debolezza e letargia – i cani con problemi cardiaci di solito soffrono di un malessere generale che li portano a rifiutare l’esercizio fisico, evitano di stare in piedi a lungo, smettono di gradire le passeggiate, etc.
  • Vomito frequente – i cani con problemi al cuore possono vomitare con frequenza, un altro sintomo da non sottovalutare, specialmente quando il vomito è di colore giallo.

Oltre alla tosse cardiaca nel cane questi sono i sintomi più comuni che possono presentarsi quando l’animale soffre di un problema cardiaco e per avere una diagnosi precisa il veterinario solitamente effettua un controllo accurato che comprende anche un elettrocardiogramma, un’ecografia ed in alcuni casi anche una radiografia.

In base al disturbo che viene diagnosticato in seguito verrà prescritta la terapia più idonea che di solito è di tipo farmacologico e indicherà anche altri cambiamenti che si dovranno apportare alla vita di fido, tutti accorgimenti che dipendono sia dal tipo di malattia che dalla razza del cane, l’età dello stesso ed altri fattori, mentre in alcuni casi può essere necessario sottoporre il cane ad un intervento chirurgico.

Non solo, quando si verifica la tosse cardiaca nel cane ed altri sintomi oltre a portare Fido dal veterinario per la diagnosi e per sapere la terapia che dovrà eseguire è importante accompagnarlo ai controlli anche in seguito, con la frequenza che verrà indicata dal veterinario di fiducia.

Se vuoi leggere altro su questo argomento puoi farlo qui: http://www.zampadicane.it/tutto-sul-cane/l-insufficienza-cardiaca-nel-cane-quali-sono-i-sintomi-e-le-cure-305.asp